18 gennaio 2014

La nostra unità cinofila sale in cattedra per un progetto, "educazione cinofila nelle scuole", con le classi terze dell'istituto comprensivo di Uggiate-Trevano.

In queste lezioni si andranno a spiegare tutte le sfaccettature dell'avere un cane all'interno del nucleo famogliare.

Link all'articolo apparso sulla stampa.

 

18 gennaio 2014

I nostri cinofili unitamente ad alcuni volontari di supporto (battitori e cartgrafia) stanno intervenedo in una ricerca persona scomparsa tra i Comuni di Pusiano e Montorfano. In posto sono già presenti Carabinieri e Vigili del Fuoco.

28 gennaio 2014

Il Consorzio Protezione Civile del Mendrisiotto (Svizzera) ha segnalato che nella giornata di MERCOLEDI' 5 FEBBRAIO 2014 dalle ore 13:30 alle ore 14:00, effettuerà una prova di funzionamento delle sirene d'emergenza destinate all'allertamento della popolazione insistente sul territorio del Mendrisiotto.

Tale prova consisterà nell'emissione ripetuta di un suono modulato della durata di circa un minuto.

Visto che il suono sarà udibile anche nei Comuni dell'Unione, lo stesso Consorzio di PC intende rassicurare i cittadini e chiede di evitare allarmismi. 

01 febbraio 2014

In mattinata dalle ore 09:00 alle ore 13:00, l'Unità cinofila della Protezione di Terre di Frontiera e Vedano Olona (VA) ha tenuto una lezione di educazione cinofila a due classi terze (sezione A e B) dell'Istituto Comprensivo "G.B.Grassi" di Uggiate-Trevano. Questa lezione rientra in un progetto proposto dalla professoressa Alessandra Bragagnini (docente di lettere e volontaria cinofila) e da Luca Saibene (responsabile e istruttore UCIS del gruppo cinofilo) ma soprattutto sostenuto dal dirigente scolastico Dottor Emanuele Clerici.

Il progetto è stato ideato perché si rileva spesso che in una famiglia c’è la presenza di un cane. Non si  vogliono analizzare le motivazioni che portano a tale scelta, ma possiamo senz’altro affermare che la presenza di un cane può essere un supporto psicologico ed emozionale sia per l’adulto che per il bambino.
Con questa attività di “educazione cinofila nelle scuole” si vuole avvicinare il bambino e il ragazzo al mondo della cinofilia attraverso l’esperienza diretta e concreta, fornendo le basi per un migliore rapporto con il cane.

L’argomento principe della lezione sarà il cane: si spiegherà come ragiona, come si muove, pensa, agisce e reagisce. Verranno fornite le informazioni base della psicologia canina, insegnando  il corretto approccio con l’animale,  in modo da rendere i ragazzi consapevoli dell’importanza dell’educazione: solo conoscendo il mondo del cane si possono evitare tutti quegli errori che possono portare a comportamenti del nostro amico a quattro zampe mal tollerati o pericolosi per l’uomo.
Si vuole inoltre far conoscere ai ragazzi le realtà presenti sul territorio, in modo particolare l’Unità Cinofila da Soccorso della Protezione Civile dell’Unione di comuni lombarda Terre di frontiera.
Alcuni commenti dei ragazzi che hanno partecipato all’incontro:

 

"Sabato 1° febbraio nella nostra classe 3°B per due ore, dalle 9 alle 11, abbiamo avuto una lezione con dei docenti particolari: le unità cinofile sono venute a parlarci di "Linguaggio del cane e prevenzione morsicature". Attraverso delle slide due volontarie, Alessandra Bragagnini (la nostra prof) e Rosangela Bossi ci hanno aiutato a capire e ad interpretare il linguaggio del cane. Noi comunichiamo con la voce e con il corpo, i cani con le orecchie, il pelo, il muso, la coda... Molti di noi hanno un cane che a volte è il più coccolato della famiglia e magari a volte è capriccioso, fastidioso, aggressivo e non capiamo il perché, con la lezione di oggi abbiamo ricevuto delle indicazioni e dei suggerimenti per educare meglio il nostro cane. L'Istruttore Luca Saibene ha portato il suo cucciolo di ottanta giorni, un bellissimo border collie, è rimasto in classe con noi, sulla cattedra... era molto carino! Ci siamo accorti che Luca aveva un sacchetto con giochi, piccoli premi e dello scottex... non capivamo perché... Avere un cane non significa solo giochi e carezze, ma anche pulizia e rispetto per gli altri". C.B.3°B

 

"Oggi abbiamo avuto una lezione davvero unica, le unità cinofile sono venute in classe! La prima parte dell'incontro è stata proprio una lezione su come comunicano i cani ma la seconda ora ci siamo divisi in gruppi, siamo andati in palestra, perché pioveva, e lì il nostro gruppo con Monica Bartesaghi e Stefania Vanossi ci hanno fatto vedere i loro cani e abbiamo giocato con loro. Wow che bravi e che bello! Ci siamo divertiti con Ginger e Chopin e abbiamo capito che questi cani sono davvero speciali". A.S. 3°A

 

"Il nostro gruppo ha conosciuto Penelope e i giochi di attivazione mentale, mentre alcuni miei compagni con Nebbia e Maia hanno giocato a nascondere il cibo e a portare i cani al guinzaglio". S.G.3°A

 

Link all'articolo apparso sula stampa.

02 febbraio 2014

Dalle ore 07:30 alle ore 13:00 l'unità cinofila da soccorso della protezione civile dell'Unione Terre di frontiera e del Comune di Vedano Olona (VA) ha svolto un'esercitazione dal tema :"gestione dell'area di ricerca persona con l'ausilio di GPS"; l'esercitazione si è svolta all'interno dell'area boschiva del parco pineta - Vedano Olona.

26 volontari si sono cimentati in questa esercitazione per verificare i livelli  di capacità d'utilizzo del GPS in ricerca persona.

I volontario sono stati suddivisi in squadre composte da appiedati (battitori) e da unità cinofile e, ad esse, assegnata un'area di ricerca

I volontari hanno perlustrato e bonificato l'area registrando sul GPS le tracce e i way points piu' significativi.

A ricerca ultimato sono state scaricate le tracce dei GPS potendo verificare la corretta "battitura" dell'area assegnata.

I risultati sono stati ottimi, come confermato dall'istruttore nazionale UCIS Luca Saibene, nonchè nostro volontario, affermadno: buon lavoro e grupppo affiatato.

Questa esercitazione è stata precedeuta da una serie di incontri teorici sul tema della cartografia applicata al soccorso e uso del GPS, tenuti dal Volontario Rigamonti Fermo, esperto del settore e già docente di alcuni corsi Eupolis Lombardia svolti in provincia di Varese.

22 febbraio 2014

Primo intervento dell'anno 2014 per la squadra AIB di questa Protezione Civile; i volontari sono stati allertati per un fuoco non controllato in Ronago Via Stallone, area adiacentre la caserma della Guardia di Finanza.

In posto i volontari sono stati impegnati per circa due ore al fine di domare le fiamme e bonificare l'area.

Dell'intervento è stato dato avvisop al servizio Provibnciale AIB.

In posto anche una parttuglia della Polizia Locale.

 

05-06 aprile 2014

Un grande successo la giornata del verde pulito organizzata dall’Unione di comuni lombarda Terre di frontiera e dal gruppo di Protezione Civile dell’ente

Nella giornata di sabato 05 aprile cittadini dei Comuni e volontari di PC hanno provveduto alla pulizia di alcuni tratti del territorio, con precisione: nel Comune di Bizzarone Via Milano e Via Ginestre, nel Comune di Faloppio Via Albiolo, nel Comune di Ronago Via Selvamara e nel Comune di Uggiate Trevano Via Buonarroti e il tratto di pista ciclabile parallela alla Lomazzo – Bizzarone.

In totale si sono raccolti circa 40 metri cubi di immondizia e si è registrata la partecipazione globale di un centinaio di persone.

Domenica 06 aprile, sempre nel contesto del verde pulito, si è svolta la camminata ecologica con partenza dal santuario di Somazzo (Uggiate-Trevano) e arrivo al Colle S. Ambrogio in Bizzarone. Questa iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il GEV (guardie ecologiche volontarie) ed erano presenti, oltre agli organizzatori, 150 adulti e 100 bambini.

Link alle fotografie.

26 e 27 aprile 2014

Sabato 26 e Domenica 27 aprile una delegazione di Volontari di Protezione Civile dell’Unione di Comuni Lombarda Terre di frontiera si è recata a L’aquila, città colpita dal noto evento sismico, per presenziare all’inaugurazione dell’oratorio parrocchiale risistemato grazie, anche, ai fondi raccolti dal gruppo stesso.

Tutto è partito nel mese di magio 2010 quando i Volontari del gruppo hanno effettuato una raccolta fondi da destinare al territorio Aquilano; in due giorni sono stati raccolti circa 9000 Euro.

Tramite le conoscenze di Don Roberto, ai tempi vicario parrocchiale di Uggiate-Trevano, si è deciso di destinare la cifra alla parrocchia di San Giacomo de L’Aquila.

Don Antonio Jesus, parroco locale, ha impegnato la cifra raccolta per la sistemazione della chiesetta e per il rimodernamento dell’adiacente oratorio, edifici, entrambi, gravemente danneggiati dal terremoto del 06 aprile 2009.

Durante la visita vi è stato modo per i volontari di constatare come i lavori di sistemazione nella cittadina procedano, anche se a rilento, e di appurare quanto le comunità locali siano unite ed impegnate per il ritorno alla normalità.

Nella giornata di Domenica lo stesso Don Antonio ha officializzato la messa mattutina e successivamente inaugurato il nuovo centro parrocchiale intitolato a Giovanni Paolo II.

Alla funzione, oltre ai Volontari di Terre di frontiera erano presenti anche i Volontari del locale gruppo che, negli anni, ha partecipato attivamente alla realizzazione delle opere di sistemazione.

I volontari dell’Ente non sono nuovi a queste iniziative umanitarie, basti citare che anche in occasione del terremoto che ha colpito il territorio Lombardo/Emiliano, nel mese di luglio 2012 sono stati raccolti e poi destinati al Comune di Finale Emilia circa 6000 Euro.

Anche se a distanza di tempo, un doveroso ringraziamento va rivolto a tutte quelle persone che con le loro offerte hanno contribuito a raccogliere queste importanti ma significative cifre. 

26 maggio 2014

La continua voglia di migliorare e approfondire la conoscenza personale di ogni volontario unita alla consapevolezza di poter “apprendere” per il bene della collettività, ha portato il gruppo ha organizzare una serie di incontri con l’obbiettivo di diffondere nozioni base per mantenere un supporto vitale (BLS).

Il BLS, dall’inglese basic life support, è una tecnica di primo soccorso LAICO (effettuato da personale anche non professionale) che in taluni casi può essere determinante per salvare la vita ad un individuo infortunato.

Come si vedrà nella dispensa di seguito allegata, lo scopo del BLS è quello di mantenere attivo un supporto vitale tramite l’effettuazione di manovre propedeutiche all’ossigenazione del cervello e al mantenimento del battito cardiaco.

Nello specifico sono stati organizzati una serie di incontri, sia teorici che pratici, con la partecipazione di circa 35 volontari iscritti al gruppo; relatore: un Volontario nuovo iscritto che, grazie alla propria professione di infermiere e allo spirito disinteressato, si è reso disponibile a diffondere le nozioni anzidette e a redigere la dispensa sul tema.

 

Una fase della prova pratica
DISPENSA.pdf
Documento Adobe Acrobat 349.8 KB

6 luglio 2014

Su attivazione della Provincia di Como, in data 4, 5 e 6 Luglio alcuni volontari battitori e con unità cinofile hanno partecipato alla ricerca di una persona scomparsa nel Comune di Vertemate.

Le ricerche protratte per alcuni giorni non hanno, purtroppo, ottenuto riscontri.

08 luglio 2014

In occasione delle abbondanti precipitazioni piovose che hanno colpito la zona del canturino, anche questa Protezione Civile è stata attivata per dare supporto alla popolazione colpita.

Nello specifico il giorno 08 luglio dalle ore 06:30 alle ore 22:00 una squadra è stata impegnata in Via Grigna, nel Comune di Mariano Comense, per lo svuotamento di alcuni semi interrati utilizzando la pompa idrovora in possesso al gruppo. L’intervento è stato eseguito in ausilio ai Vigili del Fuoco.

idrovora in azione
idrovora in azione

17 luglio 2014

Fine settimana di esercitazione per l’Unità cinofila: saranno tre giorni di esercitazione e confronto sulle tecniche utilizzate per la ricerca di persone disperse.

Una trasferta in Val Loana (VB) per testare le attitudini e confrontarsi con le unità cinofile del SADGF della Guardia di Finanza  del Comando di Domodossola.

Già da alcuni anni si è intrapresa questo tipo di attività e si ringrazia il Comando della GdF che si rende sempre disponibile ad intraprendere percorsi formativi con i nostri volontari.

27 luglio 2014

Dal 13 al 27 Luglio, come da svariati anni, il Parco del Lanza in accordo con Legambiente ha organizzato un “campo di lavoro internazionale”. L'obiettivo è quello di lavorare per il recupero o la manutenzione di tratti della fitta rete di sentieri del parco o di alcuni degli elementi fisici/storici/naturalistici che lo caratterizzano (postazioni naturalistiche, cave, fontanili, mulini, tratti della linea Cadorna, etc.

I partecipanti a questo campo saranno affiancati da Volontari dei Gruppi di PC che rientrano all’interno del Parco Valle del Lanza.

I nostri Volontari si sono adoperati per il montaggio e smontaggio delle tende, usate come alloggio dai partecipanti, e installate in Bizzarone zona centro sportivo; hanno collaborato ad alcuni lavori di ripristino e hanno effettuato servizio di trasporta da e per i punti di lavoro individuati dagli organizzatori.

A questa iniziativa “internazionale” hanno partecipato ragazzi provenienti da Taiwan, dal Canada, dalla Russia, dalla Francia, dalla Spagna, dalla Turchia, dalla Serbia, dalla Palestina e dalla Repubblica Ceca.

15 agosto 2014

Un ferragosto di lavoro per i Volontari; dalle ore 09:00 alle ore 12:00 circa tre squadre sono state impegnate in attività di ripristino, nello specifico sono state ripulite da grandine, fogliame e ghiaia alcune arterie stradali nei Comuni di Faloppio e Uggiate-Trevano.

Queste anomalie si sono verificate a causa della violenta grandinata che si è abbattuta sul territorio a partire dalle ore 06:15 circa.

Un manto di grandine ha ricoperto alcune arterie stradali provocandone l'inagibilità: i volontari, muniti di pale e con l'ausilio del trattore dotato di benna anteriore, hanno provveduto a liberare la sede stradale. Tali interventi sono stati eseguiti in Via XXV Aprile, Via Matteotti, Via Buonarroti e Via Faloppio nel Comune di Uggiate-Trevano, mentre nel Comune di Faloppio si è intervenuti in Via IV Novembre e in Via Mulini.

Un episodio particolare che merita menzione è stato un gesto fatto da una Signora in Val Mulini: ha offerto una tazza di caffè e della torta ai volontari impegnati nella pulizia della sede stradale. Questo gesto, oltre ad essere stato apprezzato dai volontari all'opera, sottolinea come la popolazione sia vicina e solidale con i Volontari e che l'opera che quotidianamente svolgono a favore della collettività sia ben apprezzata e amorevolmente "ripagata".

10-12 novembre 204

48 ore di fuoco (ACQUA) per i volontari di Protezione Civile.

A causa delle abbondati precipitazioni che hanno interessato il territorio dell'Unione, svariati sono stati gli interventi per mettere in sicurezza strade ed edifici.

In particolare, a partire da Lunedì 10, si sono effettuati lavori di contenimento tramite barricate di sacchi di sabbia in Uggiate-Trevano Via Roma, Ronago Via Mulini e Faloppio Loc. Filatoio.

In questi tre casi il lavoro eseguito dai Volontari ha permesso di scongiurare che l'acqua creasse danni alle abitazioni; in particolare con l'uso dei sacchi da contenimento si sono indirizzate le acque all'interno di scoli esistenti o dirigendole verso tombini in grado di supportare la grande quantità d'acqua.

Viste le previsioni meteo avverse per i prossimi giorni, l'allerta rimane alta e le squadre di volontari sono pronte ad agire.

Volontari oltremodo preparati e disponibili anche a supporto di altri enti, infatti nella giornata del 11/10/2014, su attivazione della Provincia di Como, personale con una pompa d'aspirazione idrovora si sono recati nel comune di Merone per effettuare interventi di svuotamento.

Un sentito ringraziamento va a tutta quella cittadinanza che vedendo i volontari al lavoro, e zuppi d'acqua, si è resa solidale offrendo loro beni di conforto e qualche parola di incoraggiamento.

14 novembre 2014

una squadra di volontari unitamente alla pompa di svuotamento "idrovora" sono impegnati, dalle ore 14:00, nel Comune di Merone al fine di svuotare una vasca di laminazione addicente ad un corso d'acqua.

L'intervento, richiesto dalla PC della Provincia di Como, si rende necessario per scongiurare problemi di allagamento alle abitazioni e funge da prevenzione per le forti precipitazioni in arrivo nelle prossime 12/24 ore. 

15 novembre 2014

Dalle ore 14:00 alle ore 01:30, 17 volontari di Protezione Civile con tutti i mezzi a disposizione si sono impegnati per porre rimedio all'emergenza idrica che ha colpito il territorio dei nostri Comuni.

14 sono stati gli interventi registrati, ma quelli che hanno impegnato maggiormente i Volontari sono stati:

- Ronago Via Mulini, allagamento della sede stradale in corrispondenza della Loc. Fornace. Al lavoro idrovora e due motopompe per scongiurare che l'acqua finisse nelle abitazioni adiacenti la sede stradale; inoltre sono stati posizionati dei sacchi di sabbia utilizzati per convogliare negli scoli naturali l'acqua in eccesso e per proteggere le abitazioni.

In questo caso la Polizia Locale ha predisposto la chiusura del tratto di Via Mulini.

- Uggiate Trevano Via Roma (scuole medie), all'opera 4 motopompe utilizzate per asportare l'acqua in eccesso lungo l'edificio scolastico.

Anche in questo caso l'utilizzo dell'idrovora è stata essenziale. Comunque la grande quantità d'acqua ha prodotto la fuoriuscita del torrente interrato causando allagamenti parziali sulla sede stradale di Via Roma, acqua convogliata con sacchi di sabbia lungo il tombini presenti all'estremità della carreggiata.

Tutti gli interventi eseguiti hanno ottenuto grande apprezzamento da parte della popolazione che ancora una volta, e se ce ne fosse bisogno, hanno potuto constatare come questa Protezione Civile è preparata per qualsiasi evenienza.

Come sempre il ringraziamento va rivolto a quelle persone che durante le fasi di lavoro si sono premurate di offrire the e caffe caldi.

Link alle fotografie.

18 novembre 2014

Conclusa l'emergenza idrico/geologica sul nostro territorio, i volontari, su attivazione della Provincia di Como, hanno portato supporto per l'attività di svuotamento in un'area presente nel Comune di Cucciago.

Duranti le recenti precipitazioni il torrente Seveso è esondato andando ad allagare una grande quantità di terreni agricoli adiacenti ad un'azienda agricola / maneggio.

L'opera di bonifica della zona allagata si è svolta con l'ausilio dell'idrovora con una potenzialità di aspirazione pari a 5000 Lt/minuto; ha avuto inizio alle ore 09 e si è conclusa alle 22.

Link alle fotografie.

01 dicembre 2014

Si è concluso con la somministrazione del test di apprendimento il corso base, livello A1, per Volontari di Protezione Civile organizzato dalla Provincia di Como presso il CPE di Erba.

A questo corso hanno partecipato 5 volontari neo iscritti del gruppo di Terre di Frontiera che hanno superato brillantemente il test.

A questo punto è doveroso rivolgersi ai nuovi volontari augurando loro un buon e proficuo lavoro.

Ultima fase del corso si terrà venerdì 5 dicembre con la consegna degli attestati di partecipazione.

Sito istituzionale

Unione di comuni lombarda

"Terre di frontiera"

Numero Verde Protezione Civile

Regione Lombardia

Numero Unico di Emergenza

UCS Vedano Olona -

Terre di frontiera