AVVISI METEO

Quì a fianco si potranno visualizzare i bollettini meteo diramati dal Centro Funzionale monitoraggio rischi - Protezione Civile di regione Lombardia.

 

NON CI SONO ALLERTE


Cos'è la Protezione Civile?

È difficile indicare cosa si intenda per Protezione Civile se non ci si riallaccia all'evoluzione che nel tempo ha avuto tale concetto nella coscienza sociale del paese.

Come spinta emotiva trova radici lontane nelle popolazioni contraddistinte da un profondo senso civico e rappresenta la manifestazione evidente dei sentimenti di solidarietà, collaborazione e spirito di organizzazione di un gruppo sociale.

La storia racconta di organizzazioni solidaristiche tese a portare il proprio aiuto in occasione di grosse emergenze, già con gli ordini religiosi medievali e con le prime strutture laiche: quali le Misericordie, sorte a Firenze nel 1240; o i Vigili del Fuoco presenti da secoli nelle vallate alpine.

D'altronde un territorio come il nostro, che è scosso periodicamente e ricorrentemente da calamità naturali, o catastrofi che provocano danni, talvolta ingenti, con gravissime ripercussioni sulla vita economica e sociale del paese, non poteva non vedere anche la nascita di una forte vocazione al volontariato che si è sempre caratterizzato come valido supporto dell'autorità di governo.

Sia le forze spontanee del paese che quelle facenti capo alle istituzioni pubbliche hanno avuto, in passato, strutture organizzative al fine di intervenire per prestare i soccorsi necessari per salvare vite umane, per alleviare le sofferenze dei malati, dei feriti, trovare un letto a chi avesse perduto la propria casa, distribuire cibo e vestiario, ripristinare le vie e i mezzi di comunicazione, insomma cercare di riportare le zone colpite ad una situazione di vita nuovamente normale.

Fino a qualche anno fa il concetto di Protezione Civile era inteso prevalentemente quale attività di soccorso, successiva all'evento calamitoso. Dopo il terremoto in Irpinia, si è cominciato a rivedere tale concetto, ampliandolo notevolmente. Da un lato si sono sviluppate le attività di previsione e prevenzione, e dall'altro si è organizzata nel modo migliore la struttura di intervento.

Il volontariato

Il volontariato agisce come supporto alle istituzioni pubbliche nella difficile opera di soccorso. Vi sono associazioni particolarmente impegnate nel campo sanitario, altre specializzate nell'attività di avvistamento degli incendi boschivi, nel soccorso subaqueo, altre hanno unità cinofile per la ricerca di dispersi sotto le macerie o nel soccorso alpino.

 

Molto importanti nella gestione dell'emergenza sono quelle associazioni che assicurano le comunicazioni radio, consentendo di ovviare alle interruzioni nei normali mezzi di comunicazione, molto frequenti durante grosse calamità.

Chi è il volontario di Protezione Civile

Il volontario è una persona normale, proprio come te.

Non sono richieste doti particolari se non disponibilità e altruismo.

 

Il volontario è una persona che si mette a disposizione per il bene della collettività.

 

Il volontario è una persona attenta al suo territorio: lo osserva, lo studia.

Si preoccupa di segnalare le situazioni che potrebbero portare pericolo.

 

Il volontario è un cittadino più consapevole perchè conosce i rischi.

Per gli altri è una fonte preziosa di informazioni, a volte può diventare un esempio.

 

Il volontario è una persona preparata per intervenire durante le emergenze.

E' pronto a fare la parte del leone, come a fare un passo indietro.

 

Il volontario è una persona che ama la propria gente e se stesso.

 

Pensaci: potresti essere proprio TU!

Sito istituzionale

Unione di comuni lombarda

"Terre di frontiera"

Numero Verde Protezione Civile

Regione Lombardia

Numero Unico di Emergenza

UCS Vedano Olona -

Terre di frontiera